IL BATTISTERO

Il Battistero fu edificato per volere di Reginpoto, vescovo della diocesi di Concordia dal 1089 al 1105,
la cui tomba si trova lungola parete destra dell’atrio.
L’orientamento e la struttura tipicamente paleocristiana dell’edificio rispecchiano antiche tradizioni:
il battistero è orientato verso l’est in modo da condurre il credente verso la luce e la salvezza,
dando quindi le spalle all’ovest, simbolo di oscurità e peccato.
Oltrepassato l’atrio, si accede al vano principale con pianta a croce greca su base quadrata,
triabsidato e soffitto a cupola; al centro era posta una vasca battesimale impiegata per l’immersione battesimale.
Dopo l’abluzione, il neo battezzato poteva avvicinarsi all’altare e quindi scorgere le immagini affrescate del sottarco,
volutamente rientranti e tutti gli affreschi dell’abside centrale.
Il Battistero è l’unico esempio in Europa di battistero dell’XI secolo che conserva decorazioni
quasi totalmente leggibili dal punto di vista iconografico.
Lo stile, di tradizione romanica con chiari influssi bizantini, presenta un’interessante dinamicità,
più vicina alla sensibilità popolare rispetto alla fissità dei canoni bizantini.

BAPTISTERY

The baptistery was built at the behest of Reginpoto, bishop of the diocese of Concordia
between 1089 and 1105, whose tomb is located along the right side of the vestibule.
The orientation and structure of the building reflect typical early Christian traditions:
the baptistery is oriented towards the east in order to lead the believer into the light
and salvation, leaving his back to the west, symbol of darkness and sin.
After crossing the vestibule, you enter the main room with a Greek cross-in-square plan,
with three apses and domed ceiling; in the center stood a baptismal font used for the immersion baptism.
The font was replaced with a marble one, preserved in the left apse.
After the ablution, the newly baptized could approach the altar and then
observe the painted images of the sub-arch, deliberately curved inwards,
and all the central apse frescoes.
The Baptistery is the only example in Europe of the 11th century baptistery
which conserves decorations almost totally readable in iconographic terms.
The style, of Romanesque tradition with a clear Byzantine influence, presents an
interesting dynamism, closer to popular sensibility than Byzantine standards.

Colora con ARTing le decorazioni del Battistero